I denti del giudizio (in Medicina: ottavi) definiscono l’ingresso nell’età adulta: la possibilità di essere liberi, indipendenti, di assaporare la vita senza eccessive costrizioni.

Secondo l’approccio della Naturopatia, le carie degli ottavi (giudizio) inferiori: questi denti esprimono la capacità di essere autonomi, sia dal punto di vista affettivo, sia dal punto di vista materiale, di risolvere i problemi con le proprie abilità e competenze. Il momento in cui spuntano coincide con la fase in cui l’individuo inizia a compiere un proprio percorso di autosufficienza, abbandonando la sfera rassicurante del suo passato.

Quando questi denti si cariano, significa che si rinuncia alla propria indipendenza, vi è una perdita di autostima, si tende a chiedere consigli e pareri in qualunque occasione.

Carie degli ottavi (giudizio) superiori: questi denti riflettono il modello di valori, virtù e talenti che la persona stessa ha elaborato ed adottato. Si è consapevoli delle proprie capacità e dei propri punti di riferimento, come spesso avviene nei leader avveduti.

Le carie, in questo caso, indicano il rifiuto delle proprie radici. La persona è in contrasto vivace con le figure genitoriali, ma non ha comunque raggiunto una sufficiente maturità, non ha ancora acquisito valori e indici di condotta personali.

Pubblicato in Blog Naturopatia

La Naturopatia studia, tra l’altro, anche il simbolismo di vari organi del corpo: in questo caso, I DENTI.

Il dente canino raffigura il cacciatore presente in ognuno di noi, feroce difensore del territorio.

Le problematiche relative a questo dente indicano che la persona non può o non riesce a difendersi.

Carie a livello dei canini inferiori:

rappresentano il legame con il passato ancestrale, con la tradizione generazionale, con ciò che abbiamo ricevuto in eredità, con l’istinto della protezione del proprio territorio, con i sentimenti del possesso e della gelosia. La carie in questa sede indicherà rifiuto della trasmissione generazionale, negazione dell’istintività, rinuncia a trasmettere la vita, ad avere dei figli.

Il canino inferiore destro riguarda la discendenza paterna e la carie il rifiuto di seguire le tracce del padre e di continuare il suo percorso professionale e non.

L’inferiore sinistro rappresenta la discendenza materna e la carie indica la rinuncia a seguire il percorso di vita della madre.

Carie a livello dei canini superiori:

questi denti esprimono il concetto di determinazione e di volontà, la forza di sostenere le proprie opinioni anche duramente, di condurre a termine un compito, un obiettivo, di giungere ad una realizzazione personale soddisfacente.

La carie in questa sede indica che l’individuo rinuncia ad affermarsi, ad imporsi, subisce le situazioni e diventa mano a mano sempre più passivo. La sua rinuncia a difendersi è correlata al timore di essere ritenuta persona prepotente e in tal modo reprime le sue emozioni.

Il canino superiore destro: dolore nell’arrendersi di fronte alla madre che impartisce modelli educativi. Idem per chi inconsciamente ci ricorda la figura materna.

Il canino superiore sinistro: malessere nell’accondiscendere di fronte al padre che impartisce modelli educativi. Idem per chi inconsciamente ci ricorda la figura paterna.

Pubblicato in Blog Naturopatia